PROFUMO LOW COST PER NATALE

Per trovare una valida idea regalo ci siamo rivolte alle amiche di Oseap e abbiamo deciso che il profumo low cost può essere un suggerimento per i nostri appassionati lettori.

IL PROFUMO LOW COST IN PRATICI GIFT BOX

Gift Pack profumo low Cost Equivalenza per Natale

L’idea è del franchise di profumo equivalente Equivalenza. Per Natale, se andate in uno dei due store della nostra bella Napoli, o se siete in provincia a Castellammare, o se siete di Caserta ad Aversa, potete prendere uno dei gift-box contenente un buono e sei flaconcini con altrettante prove di profumo equivalente. Regali di classe e a basso prezzo!

Cosa è un profumo equivalente?

Per spiegarlo, dobbiamo parlare di famiglie olfattive. Per sommi capi, si tratta di categorizzare i profumi in funzione degli elementi che lo compongono.
Tale categorizzazione è stata sviluppata dalla commissione tecnica della Société Française des Parfumeurs allo scopo di fornire un linguaggio descrittivo univoco ed uniforme che potesse essere condiviso da addetti ai lavori ed appassionati di profumeria.[1] Originariamente furono sviluppate sette famiglie olfattive dai nomi francesi per descrivere le fragranze esistenti all’epoca. Tuttavia con il passare degli anni e lo sviluppo dell’industria sono nate numerose altre famiglie, benché mai ufficialmente riconosciute dalla Société Française des Parfumeurs.[1]
Grazie a notevoli risparmi sul packaging del prodotto, che viene venduto in flaconcini simili riempiti all’origine, si ottiene quindi un prodotto di qualità che è un profumo low cost.
profumo low cost il marchio equivalenzaIl franchise Equivalenza, di origine spagnola, si è subito imposto in questa tipologia di mercato facendo sì che il brand richiamasse subito, sì, un notevole risparmio ma che coniugasse comunque classe e eleganza. Stiamo parlando in effetti di fragranze di altissima classe che vi permetteranno di non sfigurare in un dono natalizio. Ci siamo ripromessi di analizzare questo caso di mercato che sta raccogliendo tanti consensi, così come dimostra il proliferare di tanti negozi di marchio Equivalenza in giro per l’Italia.
Dallo staff di PMS gli auguri di buon Natale!

ROVIRò, il MADE IN ITALY SBARCA SU RECOUNT

Da Napoli alla conquista del mondo: il Made in Italy del nostro amico Roberto Rovirò – arte contemporanea su capi 100% italiani – è scelto da Recount Channel, il canale del luxury Made in Italy!

cinta made in Italy Rovirò Indossa L'Arte
cinta made in Italy Rovirò Indossa L’Arte

Il servizio, curato dalla giornalista Fiammetta Benetton, è romantico e pieno di colore, un po’ in stile-RoViRò.

“Siamo delle splendide individualità – recita Roberto quando invita i clienti nella sua boutique, dove non mancano mai caffè e cioccolata – e non vedo perché dobbiamo quindi essere uguali, vestirci uguale, omologarci”.

cravatte made in Italy Rovirò Indossa L'Arte
cravatte made in Italy Rovirò Indossa L’Arte

Ma l’arte da indossare ha sempre affascinato sopra Roma, e lo diciamo con una certa fierezza meridionale.

Sembra infatti che Roberto Mosella, l’avvocato che ha ideato il brand, stia per aprire una boutique in Lombardia. Nel frattempo, sta aggiornando anche il sito internet.

Roberto Mosella, in arte Rovirò, ha deciso di fondere il Made in Italy al 100 percento con la sua arte contemporanea, dando vita a un brand che porta il suo nome destinato a chi non si accontenta del Luxury ma vuole distinguersi dalla massa.
L’arte da indossare, questo il suo slogan, prende forma a via Nicolardi, nella zona collinare di Napoli, per arrivare anche oltre i confini nazionali, con i mercati arabo e asiatico che guardano con interesse alle sue opere su scarpe, jeans e cinture.

Ma arriviamo a noi: la Landing Page.

Anche durante il work in progress, è importante dare utili indicazioni all’utente e dare l’impressione di essere comunque professionisti.

Nel caso di Roberto Rovirò, la landing ricavata dal mock-up richiama subito allo
– stile dell’artista
– informazioni utili

Così, anche durante il lavoro, è importante dare l’impressione all’utente di non essere artigiani. E’ un’operazione che richiede poche ore di lavoro ma da assolutamente un’altra impressione dell’esperienza user.

E’ importante, in una landing, linkare comunque i profili social che restano sempre attivi e i recapiti.